Nascita e fantasia

18,00€

Scheda tecnica

sottotitolo La naturale dissidenza del bambino
autore Hans Saner
editore MORCELLIANA
pagine 224
curatore a cura di Silvano Zucal
prezzo in euro 18
data pubblicazione 2021 (II edizione)
collana ESTETICA
EAN 9788837235079

Dettagli

Saner si interroga sul senso antropologico della nascita e sul modo d’essere del bambino: in fondo, non due domande distinte, ma punti di vista da cui osservare la medesima questione. La “natalità” (Geburtlichkeit), il “principiare” proprio tanto dell’essere quanto dell’atto creativo, che ha luogo nella fantasia, esprime una produttività al contempo ludica e conoscitiva, segno qualificante dell’esistenza umana. In quest’ottica il volume esamina, nell’ordine: il significato propriamente filosofico della nascita; il ruolo sociale del feto; la questione della legittimità o meno dell’aborto, osservato nell’insieme dell’esperienza della maternità; le ragioni della soppressione e del soffocamento della fantasia infantile, grande rimosso della civiltà occidentale e vero e proprio “infanticidio”, che ha un emblema in quello compiuto da Erode a Betlemme; il principio della naturale dissidenza del bambino capace di infrangere, e innovare, l’ordine sociale. L’“epoca del bambino”, per Saner, è quella capace di cogliere, non incanalare, l’attitudine alla libertà e curiosità che si esprime nel gioco infantile, trasformandola in “dissidenza riflessiva”.


HANS SANER (1934), filosofo svizzero, è stato assistente privato di Karl Jaspers dal 1962 al 1969. Per Morcelliana ha collaborato ai volumi: G. Penzo (ed.), Karl Jaspers. Filosofia – Scienza – Teologia (1983); G. Penzo (ed.), Karl Jaspers e la critica (1985). Ha curato varie opere di Karl Jaspers, tra cui: M. Heidegger - K. Jaspers, Lettere 1920-1963, con W. Biemel (Raffaello Cortina, 2009, prima ed. Klostermann, 1990).



 Sommario 

18 other products in the same category: