Meditazioni cartesiane e Lezioni parigine

Questo prodotto non è più disponibile

19,50€

Scheda tecnica

sottotitolo Introduzione di Vincenzo Costa
autore Edmund Husserl
editore ELS LS SCUOLA
pagine 288
curatore A cura di Armando Canzonieri
prezzo in euro 19,50
data pubblicazione 05/05/2017
collana FENOMENOLOGIE
EAN 9788835046356

Dettagli

Le Meditazioni cartesiane, ampliamento delle Lezioni parigine tenute da Husserl il 23 e 25 febbraio 1929 alla Sorbonne, rappresentano un vertice dell’elaborazione della fenomenologia trascendentale e rendono possibile afferrare l’articolazione sistematica che unisce in una totalità coerente le analisi specifiche condotte da Husserl. Esse, delineando l’intero arco delle ricerche fenomenologiche, indicano con chiarezza le stratificazioni dell’esperienza e fanno emergere gli intrecci tra questioni apparentemente diverse, cose come i piani di fondazione dei problemi filosofici da un punto di vista fenomenologico-trascendentale. Vengono così presentati nel loro nesso unitario i problemi della percezione, delle oggettualità ideali, la questione teleologica, gli strati che costituiscono la vita egologica, il rapporto tra passività e attività e, infine, il tema dell’alterità e della costituzione intersoggettiva. In questo modo le Meditazioni cartesiane offrono il quadro d’insieme che collega le singole ricerche e permettono di cogliere l’unità del progetto fenomenologico nelle sue autentiche ambizioni filosofiche.

 

Edmund Husserl (1859-1938) è tra i più importanti filosofi del Novecento, e da lui ha preso avvio la tradizione fenomenologica. Alla sua opera si sono ispirati alcuni tra i più grandi pensatori del Novecento, da Heidegger a Scheler, da Lévinas a Derrida e Ricoeur, e con la sua impostazione filosofica si sono confrontati, e si confrontano, gli esponenti più significativi del pensiero contemporaneo. Presso ELS La Scuola sono in corso di pubblicazione le sue opere.

7 other products in the same category: