Aristotele e l'infinità del male

29,00€

Scheda tecnica

sottotitolo Patimenti, vizi e debolezze degli esseri umani
autore Arianna Fermani
editore MORCELLIANA
pagine 368
prezzo in euro 29
data pubblicazione 2019
collana FILOSOFIA
EAN 9788837232832

Dettagli

Un Aristotele nuovo e inatteso, attualissimo per capire le nostre vite e il nostro mondo. Il libro mostra come quella aristotelica sia tutt’altro che un’etica pacificata e come l’essere umano sperimenti e compia il male in molti modi. Il confronto serrato con la riflessione di Aristotele sul male morale – estremamente articolata e affascinante nelle Etiche, nella Retorica e nella Metafisica – mette a nudo sofferenze, vizi e debolezze degli esseri umani. Quasi che per Aristotele l’esistenza umana oscillasse tra desiderio di una vita felice e problematicità della sua realizzazione.


ARIANNA FERMANI insegna Storia della filosofia antica presso l’Università di Macerata. Ha tradotto integralmente le Etiche di Aristotele (Aristotele, Le tre Etiche, Bompiani, Milano 2008) e ha collaborato all’edizione dell’Organon (a cura di M. Migliori, Bompiani, Milano 2016). Tra le sue pubblicazioni ricordiamo Vita felice umana. In dialogo con Platone e Aristotele (Eum, Macerata 2006) e L’etica di Aristotele (Morcelliana, Brescia 2012).



 Sommario


 Presentazione a Frosinone (28/11/2019)

30 other products in the same category: