I nomi degli dèi

28,00€

Scheda tecnica

sottotitolo Saggio di teoria della formazione dei concetti religiosi
autore Hermann Usener
editore MORCELLIANA
pagine 496
curatore Introduzione e traduzione a cura di Monica Ferrando. Revisione dei testi classici a cura di Rosa Maria Parrinello
prezzo in euro 28
anno pubblicazione 2008
collana SCIENZE E STORIA DELLA RELIGIONE
EAN 9788837222208

Dettagli

I nomi degli dèi. Saggio di teoria della formazione dei concetti religiosi del 1896 costituisce, insieme ai due volumi delle Religionsgeschtliche Untersuchungen del 1889, il contributo più significativo di Usener ad una storia delle religioni fondata su di una filologia comparata che permetta di ricuperare “le tracce spirituali di un tempo scomparso”. Usener vi affronta il classico problema delle origini del monoteismo dal politeismo attraverso l’ipotesi di un triplice passaggio evolutivo. All’inizio stanno gli dèi momentanei (Augenblicksgötter) che si manifestano soltanto per un istante in eventi particolari come la semina o il raccolto per poi svanire. Vengono poi gli dèi particolari (Sondergötter), sorta di dèi funzionali che agiscono in situazioni che si ripetono regolarmente. Infine, in una fase successiva in cui il nome del dio non è più collegato con la sua funzione, compaiono i tipici dèi personali del politeismo: in essi si sono fuse differenti divinità speciali con i loro nomi particolari. In questo modo è aperta la via per la formazione del monoteismo.
(Giovanni Filoramo)

HERMANN USENER (Weilburg 1834 - Bonn 1905) è considerato a ragione uno dei padri fondatori della Storia delle religioni. Figura guida della scuola filologica tedesca nella seconda metà dell’Ottocento (la cosiddetta scuola di Bonn), egli utilizzò le sue competenze filologiche, oltre che su alcuni autori significativi come Epicuro (pubblicazione nel 1887 degli Epicurea), in particolare per indagare persistenze folkloriche e motivi leggendari, mettendo in luce le radici storico-religiose di leggende e santi cristiani: si veda il lavoro su S. Pelagia di Gerusalemme del 1879, quello sul vescovo cipriota S. Ticone uscito postumo nel 1907 (tr. San Ticone, Morcelliana 2007), Weihnachtfest del 1889 dedicato all’analisi comparata dei miti del diluvio. Oltre ad illustri filologi e storici della Chiesa come H. Diels, E. Schwartz, H. Lietzmann, o personaggi come Aby Warburg, che restò profondamente influenzato dalle lezioni del maestro di Bonn, suoi allievi e continuatori furono A. Dieterich (che aveva sposato una delle quattro figlie di Usener) e R. Reitzenstein, tra i fondatori della Religionsgeschichtliche Schule. I suoi studi sulla mitologia hanno influenzato James George Frazer e gli autori della “Scuola rituale” inglese.



 Sommario

18 other products in the same category: