Un teatro da fare

Un teatro da fare

9788837231040
Disponibile
14,00 €
Nessuna tassa

facebook twitter whatsapp flickr flickr
 

Il teatro è necessario? Una riflessione sull’essenza del teatro di prosa nelle parole di uno dei maggiori registi della scena italiana ed europea: il valore del testo rispetto alla rappresentazione, la funzione della regia e il ruolo degli attori, il significato sociale del teatro in un mondo appiattito sul presente. In un dialogo con Lucia Mor che non eccede nell’autobiografismo o nella speculazione astratta, Cesare Lievi ribadisce il valore non solo artistico ma, soprattutto, umano del teatro: un luogo fondamentale in cui ognuno  può assumere consapevolezza della realtà e del proprio agire. Per citare Schopenhauer, «un uomo che non va a teatro è come uno che fa la toilette senza lo specchio».

Cesare Lievi – regista teatrale di prosa e lirica, poeta, drammaturgo e traduttore – ha fondato nel 1979 con il fratello Daniele, scenografo di grande talento, il Teatro dell’Acqua a Gargnano, dove è nato. La sua attività artistica lo ha portato poi a lavorare nei più importanti teatri in Italia, Austria e Germania: dagli Stabili Italiani al Burgtheater di Vienna e alla Schaubühne di Berlino. In Italia Lievi è stato Direttore artistico del Centro Teatrale Bresciano dal 1996 al 2010 e sovrintendente del Teatro “Giovanni da Udine” dal 2010 al 2012.

 Sommario

autore
Cesare Lievi
editore
ELS LA SCUOLA
pagine
160
curatore
A cura di Lucia Mor
prezzo in euro
14
data pubblicazione
27/04/2017
collana
ORSO BLU
EAN
9788837231040
CategoriaEditore
V
CodiceStatoDisp
D
No reviews
Prodotto aggiunto alla wishlist
Prodotto aggiunto al confronto

Proseguendo nella navigazione su questo sito Web, l’utente acconsente all’uso dei cookie .

I cookie vengono utilizzati per offrire all'utente contenuti in linea con i suoi interessi e per consentire transazioni sicure.

Fare clic qui  per ricevere ulteriori informazioni.