Ettore Passerini d'Entrèves

Ettore Passerini d'Entrèves

9788837231392
Disponibile
32,00 €
Nessuna tassa

facebook twitter whatsapp flickr flickr
 

«Era possibile, secondo Passerin, leggere un’altra storia dello storicismo, o, per meglio dire, la storia di un altro storicismo, intrecciato con il primo, ma connotato, in virtù delle sue radici cristiane attinte consapevolmente o inconsapevolmente, da un invalicabile “senso del limite” della conoscenza storica, da un vivo “senso di quell’immenso e continuo atto di coscienza e di volontà, che è il cammino dell’uomo nella storia”. Si trattava del solo storicismo capace di sottrarre irrevocabilmente a libertà dell’uomo nella storia ad ogni sorta di “tirannia teologica”: non solo, dunque, a quella, già menzionata, di un Dio concepito come un Ente “esteriore”, ma anche alla non meno oppressiva tirannia esercitata da leggi concepite come immanenti nella storia, ma dipendenti da logiche sovrastanti e totalizzanti dettate dalla Ragione o dalla Natura o dallo Spirito. Era all’interno di un siffatto storicismo cristiano – ma laico, perché strutturalmente disposto al dialogo – che Passerin individuava lo scenario concettuale e valoriale più pertinente alla propria sensibilità di storico e credente, facendone risalire le origini a Giambattista Vico (da cui peraltro erano scaturite, a suo dire, ambedue le tendenze storicistiche) e identificandone le manifestazioni a lui più congeniali in personaggi come Manzoni, Newman, Sturzo».
(dall’
Introduzione di Francesco Traniello)


ANGELO BIANCHI è professore ordinario di Storia moderna e preside della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, dove insegna anche Storia della storiografia moderna. Ha compiuto studi sulle congregazioni religiose in età moderna: Gesuiti, Barnabiti, Somaschi; sulla storia della scuola in Italia tra Età delle riforme e Unità; sulla storia dell’Università Cattolica di Milano; sulla storia sociale e culturale. Per Morcelliana coordina la storia degli Stati preunitari italiani. Presso ELS La Scuola ha curato i tre volumi L’istruzione in Italia tra Sette e Ottocento. Studi e carte storiche (2007-2017).

BARTOLO GARIGLIO è professore ordinario di Storia contemporanea presso l’Università degli studi di Torino. Ha compiuto studi sui movimenti politici, sociali, religiosi e sulla storia della stampa nell’Ottocento e nel Novecento. Fa parte dei Comitati nazionali ministeriali per la pubblicazione degli scritti di Giuseppe Cafasso e di Luigi Sturzo. È presidente del Comitato scientifico della Fondazione Michele Pellegrino e del Comitato per le Edizioni Gobettiane. Presso Morcelliana ha pubblicato il volume I cattolici dal Risorgimento a Benedetto XVI  (2013).


 

sottotitolo
Uno storico "eretico" del Novecento
editore
MORCELLIANA
pagine
216
curatore
Angelo Bianchi - Bartolo Gariglio (eds.)
prezzo in euro
32
data pubblicazione
6/9/2017
collana
STORIA
EAN
9788837231392
No reviews

16 altri prodotti nella stessa categoria:

Prodotto aggiunto alla wishlist
Prodotto aggiunto al confronto

Proseguendo nella navigazione su questo sito Web, l’utente acconsente all’uso dei cookie .

I cookie vengono utilizzati per offrire all'utente contenuti in linea con i suoi interessi e per consentire transazioni sicure.

Fare clic qui  per ricevere ulteriori informazioni.