Giovanni XXII, Paolo VI e le ACLI

Giovanni XXIII, Paolo VI e le ACLI

9788837232658
Disponibile
25,00 €
Nessuna tassa

facebook twitter whatsapp flickr flickr
 

È qui per la prima volta ricostruita e documentata – attraverso l’analisi di fonti inedite provenienti da archivi nazionali e privati – la relazione tra il movimento organizzato dei lavoratori cristiani e le autorità ecclesiastiche, a partire dagli anni che precedono il Concilio Vaticano II fino ai fecondi anni Sessanta e Settanta, segnati dal magistero di Giovanni XXIII e Paolo VI.
L’autore indaga la “storia spirituale” delle ACLI  e il loro rapporto con la Chiesa: un alternarsi di momenti di dialogo e collaborazione ad altri di allontanamento o distacco, come la pubblica deplorazione di papa Montini nel 1971.
La ricerca storica dipana i fili del rapporto tra fede e politica, chiarisce il ruolo e le responsabilità dei laici nella Chiesa italiana ed esplica l’evoluzione del pensiero sociale cattolico.


MAURILIO LOVATTI, docente di Storia e Filosofia, collabora con l’Università Cattolica, sede di Brescia. In ambito storico ha recentemente pubblicato: Giacinto Tredici. Vescovo di Brescia in anni difficili (2009); Testimoni di libertà (2015); Lavoro e politica (2017).

 Presentazione a Roma (12/4/2019)


presentazione-Brescia27 maggio Acli.jpg Presentazione a Brescia (27/5/2019)

autore
Maurilio Lovatti
editore
MORCELLIANA
pagine
288
curatore
Introduzione di Roberto Rossini
prezzo in euro
25
data pubblicazione
2019
collana
STORIA
EAN
9788837232658
No reviews

16 altri prodotti nella stessa categoria:

Prodotto aggiunto alla wishlist
Prodotto aggiunto al confronto

Proseguendo nella navigazione su questo sito Web, l’utente acconsente all’uso dei cookie .

I cookie vengono utilizzati per offrire all'utente contenuti in linea con i suoi interessi e per consentire transazioni sicure.

Fare clic qui  per ricevere ulteriori informazioni.