I cattolici italiani nella prima guerra mondiale

I cattolici italiani nella prima guerra mondiale

9788837234126
In Stock
18,00 €
Nessuna tassa

facebook twitter whatsapp flickr flickr
 

La prima guerra mondiale in Italia segna uno snodo della storia del progressivo inserimento dei cattolici nella vicenda umana, sociale e politica del paese. Incertezze, divisioni e conflitti alla fine misero capo anche a nuovi equilibri e punti di convergenza diversi da prima della guerra, dalla quale il cattolicesimo italiano uscì profondamente modificato: se nel 1914 il movimento cattolico aborriva la stessa espressione “partito”, nel 1919 nacque il Partito popolare italiano, di chiare ascendenze cristiane, che alle elezioni politiche divenne il secondo partito di massa del paese. Il libro identifica alcuni passaggi cruciali di questo mutamento, individuandone gli effetti nel breve periodo della drammatica crisi post bellica, ma anche le tracce di una influenza più lungamente distesa nella storia successiva.


GUIDO FORMIGONI insegna Storia contemporanea all’Università Iulm di Milano. Fa parte della direzione delle riviste «Ricerche di storia politica» e «Il Mulino ». Coordina il Comitato scientifico per la pubblicazione delle “Opere del card. Carlo Maria Martini”. Tra i suoi libri ricordiamo, editi da Il Mulino: Aldo Moro. Lo statista e il suo dramma (2016); Storia d’Italia nella guerra fredda 1943-1978
(2016); Storia della politica internazionale nell’età contemporanea (32018).




 Sommario


sottotitolo
Nazione, religione, violenza e politica
autore
Guido Formigoni
editore
MORCELLIANA
pagine
208
prezzo in euro
18
data pubblicazione
2021
collana
STORIA
EAN
9788837234126
No reviews
Prodotto aggiunto alla wishlist
Prodotto aggiunto al confronto

Proseguendo nella navigazione su questo sito Web, l’utente acconsente all’uso dei cookie .

I cookie vengono utilizzati per offrire all'utente contenuti in linea con i suoi interessi e per consentire transazioni sicure.

Fare clic qui  per ricevere ulteriori informazioni.