Estetica islamica

17,00€

Scheda tecnica

sottotitolo Astrazione e realtà
autore Massimo Campanini
editore MORCELLIANA
pagine 192
prezzo in euro 17
data pubblicazione 2021
collana ESTETICA
EAN 9788837234638

Dettagli

«Questo volume non si occuperà di storia dell’arte, ma propriamente di estetica filosofica. Si tratta di trovare un paradigma epistemico che depuri l’arte islamica dalle incrostazioni e dalle deformazioni eurooccidentalcentriche di quei molti che finora l’hanno studiata. Il problema è chiedersi – riprendendo John Keats – se l’arte riproduce non la bellezza, ma la verità. E se questo è davvero tutto. Si vedrà la mia risposta nel confronto con Nietzsche. Nella cultura islamica, tre termini possono rimandare all’arte: àdab, fann (plurale funùn) e sinà‘a (plurale sanà’i‘). Àdab tradotto spesso come “letteratura”, ha un significato assai più sfumato e complesso di pura arte della parola. Come il termine paidèia in greco, esso implica anche il concetto di comportamento educato, cortese e raffinato. Può quindi addirittura alludere alla “cultura”. Sebbene l’estetica non si esaurisca di certo nelle arti figurative, un problema da affrontare è se davvero l’arte islamica sia an-iconica. Si tratta forse del luogo comune più diffuso presso i non addetti ai lavori riguardo alla visione estetica islamica. La proibizione della resa in immagine è tassativa solo quando risulta in un’offesa alla religione. Del resto l’estetica islamica non è mai, in sé e per sé, estetismo sensistico».
(Dall’Introduzione)


MASSIMO CAMPANINI
(1954-2020) è stato professore di Storia dei paesi islamici presso l’Università di Trento. Tra le sue ultime pubblicazioni: Islam (La Scuola, 2013); Il pensiero islamico contemporaneo (il Mulino, 2015); La filosofia islamica (ELS La Scuola, 2016); con Corrado la Martire, Dizionarietto di arabo per filosofi (Scholé, 2019).



 Sommario


21 other products in the same category: